Italiani osano inseguire ladro nordafricano che si schianta e muore: indagati per omicidio

Italiani osano inseguire ladro nordafricano che si schianta e muore: indagati per omicidio

Condivisione sui social networks
loading…


ITALIANI INSEGUONO LADRO AFRICANO CHE SI SCHIANTA IN AUTO E MUORE

Un ladro nordafricano – con precedenti – muore dopo un inseguimento in auto da parte delle sue vittime, incensurate: che finiscono indagate. Ora il Pd chiederà il lutto nazionale.

VERIFICA LA NOTIZIA

Due italiani sono stati denunciati addirittura per omicidio preterintenzionale per la morte di un ladro marocchino 43enne ad Aprilia.

I due hanno notato l’auto del ladro in una zona periferica e hanno chiamato il 112 e cominciato a inseguirlo. L’auto è finita fuori strada e all’arrivo i carabinieri hanno trovato il corpo dell’immigrato vicino al veicolo, insieme ad i suoi arnesi da scasso.

“Grazie” a testimoni e video di sorveglianza sono scattate le denunce.

L’autopsia stabilirà se le lesioni sono state provocate dall’incidente o dalle percosse.

loading…



Sulla base degli elementi acquisiti finora non è chiaro quanto sia stata violenta: di sicuro allo straniero sono stati inferti dei colpi, ma è molto probabile che abbia riportato serie lesioni anche in seguito all’incidente. Quel che è certo – perché questo dato è emerso dalla visione dei filmati delle telecamere – è che la macchina straniera non è stata speronata e fatta finire fuori strada da quella degli inseguitori.

«All’esito delle indagini condotte sul decesso occorso questa mattina ad Aprilia – spiega il comandante provinciale, colonnello Gabriele Vitagliano – sono stati denunciati in stato di libertà, per omicidio preterintenzionale in concorso due Italiani del luogo, incensurati, quarantenni. Gli indizi a loro carico sono emersi dapprima dalla visione di telecamere di videosorveglianza, quindi da testimonianze di persone presenti, vistesi impossibilitate a negare davanti all’evidenza. Uno degli indagati era rimasto sul luogo del fatto, l’altro, resosi irreperibile e saputo che veniva cercato, si è infine costituito. La vittima è stata identificata in un cittadino marocchino di 43 anni con precedenti di polizia. Aveva con sé uno zaino con arnesi da scasso».

Inevitabile. Gli italiani stanno perdendo la pazienza.

loading…


Navigando sul sito "Telegiornale" acconsenti all'utilizzo dei cookie Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

loading...